Donne e pesi, ma non solo

Donne e pesi, ma non solo! Uno dei concetti più diffusi tra le donne, compreso quelle che si dedicano assiduamente alla cura del proprio corpo ed al fitness, è che l’allenamento con i pesi provochi non solo un aumento della forza e della resistenza, ma anche un eccessivo aumento di volume muscolare e possa quindi portare ad assumere un aspetto eccessivamente maschile.

Se vuoi saperne di più ed avere aggiornamenti sull’allenamento,alimentazione ed integrazione diventa nostro amico:

Nonostante le ovvie differenze anatomo-fisiologiche tra i due sessi, l’allenamento con i pesi é capace, in realtà, di produrre sostanziali benefici sia nell’uomo che nella donna; l’aumento della percentuale di massa magra, l’aumento della forza e dell’integrità strutturale della maggior parte dei tessuti corporei determinano, infatti, una maggior efficienza dell’organismo in generale ed una maggiore resistenza ai vari tipi di stress fisici, oltre che un minor rischio di traumi e patologie a livello articolare e muscolare.

Donne e pesi, ma non solo! Un programma di allenamento con i pesi adeguatamente impostato, sia nei maschi che nelle femmine, induce una significativa diminuzione del grasso corporeo complessivo ed allo stesso tempo un aumento della massa corporea magra.

Vari studi relativi a questo tema hanno evidenziato che nelle donne (per le diverse caratteristiche morfologiche, funzionali ed ormonali) allenamento con i pesi determina una maggior riduzione della massa grassa rispetto all’uomo mentre si registra, a differenza di quanto avviene nel maschio, solo un minimo incremento della massa muscolare. Bisogna infatti dire che, in entrambi i sessi, i guadagni di forza di un muscolo realizzati attraverso l’uso di sovraccarichi si accompagnano, generalmente, ad un aumento delle dimensioni di ciascuna delle fibre di cui esso è composto, ma che questo fenomeno è molto meno pronunciato nelle donne. L’incremento, nel sesso femminile, di ipertrofia muscolare indotta da un programma di allenamento con i pesi non determinerà in alcun caso un eccessivo ingrossamento della muscolatura o un effetto mascolinizzante.

L’ipertrofia muscolare è in gran parte influenzata dall’ormone testosterone che, essendo il principale ormone sessuale maschile, è presente in quantità 10 volte maggiore nel sangue dell’uomo normale rispetto alla donna normale. Altri fattori da prendere in considerazione sono la minor quantità di massa muscolare nelle femmine ed i loro maggiori depositi di grasso sottocutaneo che tendono ad ammorbidire quel rilievo e quelle caratteristiche di figura che sono proprie della muscolatura maschile. A prescindere dagli incrementi di forza, quindi, l’ipertrofia muscolare è un fenomeno senz’altro meno pronunziato nelle donne che non negli uomini. L’allenamento degli uomini può essere fatto fare, con carichi adeguati,anche alle donne. Molte donne temono che l’aumento di massa muscolare significhi fisico gonfio, massiccio, da culturista.La realtà è che, avendo una maggiore densità, a parità di peso il muscolo occupa uno spazio cinque volte minore del grasso; quindi, con una maggiore percentuale di massa muscolare, si avrà un fisico più asciutto, atletico e meglio definito. Non a caso ormai da diversi anni donne di spettacolo, attrici, cantanti e conduttrici televisive, essendosi rese conto che il training con i pesi costituisce un ottimo allenamento per perdere massa grassa, rassodare, aumentare il tono muscolare e migliorare le proporzioni corporee con conseguenti benefici effetti sull’estetica, hanno inserito a pieno titolo questa metodica nel proprio programma di allenamento. Ragazze volete migliorare il vostro aspetto fisico? Forza allora non ci sono più scuse : mano a bilancieri e manubri e buon lavoro!!!