Le TRE sostanziali differenze di preparazione tra agoniste e ragazze che vogliono un bel fisico (che chiamerò  “LadyFitness”).

In questo articolo parlerò del mio  personale approccio alla preparazione generale delle donne.

Più precisamente andremo ad esaminare la netta differenza di ALIMENTAZIONE, ALLENAMENTO ed ABITUDINI GENERALI, che come preparatore richiedo ad una ragazza che intende gareggiare e ad una che vuole andare a bere l’aperitivo al mare essendo “figa”. Prima di entrare nel vivo del discorso vorrei accennare all’approccio psicologico totalmente differente che personalmente adotto con le due tipologie di donne.

Con la bikini agonista uso fin da subito una linea dura, cercando di portarla più velocemente possibile alla massima adesione del programma generale, successivamente (col tempo) eventualmente, lontano dalle competizioni (forse😁) mollo leggermente la presa.

Viceversa con la ragazza che vuole semplicemente essere in buona forma inizio con un approccio molto più soft cercando con il tempo di diventare sempre più attenti e diligenti… Poi spesso è accaduto che anche loro decidono di iniziare a gareggiare (Ma questa è un’altra storia).

Infatti quando mi capita di seguire una donna molto motivata, che non ha interesse a gareggiare uso un approccio intermedio, che approfondirò più avanti. Ora andiamo a sviscerare le differenze di percorso nei TRE punti fondamentali.

Mettendo sempre in primo piano il fatto che tali percorsi dovranno essere per entrambi le categorie SOSTENIBILI, altrimenti la bikini agonista non  riuscirà ad arrivare in gara e la ragazza “fitness” non riuscirà a raggiungere la forma desiderata (figa).

Partiremo parlando di ALIMENTAZIONE semplicemente perché in ordine alfabetico viene prima  della parola ALLENAMENTO e non perchè ritengo che una sia più importante dell’altro, teniamo sempre ben presente che ALIMENTAZIONE E ALLENAMENTO vanno di pari passo!

Non esiste come sento spesso affermare che contano una il 30% l’altro il 70% o il 40-60% o il 50-50%….Non ci sono vie di mezzo per avere il massimo bisogna dare il 100% in entrambi i settori!

Ma entriamo nel vivo del discorso 😉

Differenza 1 ) ALIMENTAZIONE:

Bikini Agonista; Rispettando i Macro previsti cerchiamo di dare gusto e varietà alla dieta.

Pretendo fin dall’inizio un attento e dettagliato tracciamento delle variazioni di peso corporeo e dei cibi, tramite 2 App collegate tra di loro, grazie  alle quali ho il completo e costante controllo dell’atleta.

Con l’avvicinarsi delle competizioni la varietà dei cibi si riduce, questa modifica si rende necessaria per due motivi principali, Il primo è per non creare sorprese al nostro organismo introducendo cibi inusuali.

Il secondo è per ridurre al minimo il margine di errore nel conteggio dei macro, visto che nessuna App è precisa al 100%. Comunque, a prescindere nell’ultimo periodo che precede la gara divento sempre più assillante nei loro confronti! 😁 “Lady Fitness”;  All’inizio evito di far usare le App di tracciamento macro.

Almeno che la donna in questione non sia molto tecnologica, che me lo richieda espressamente o che sia Super motivata. Gli fornisco delle regole Generali da seguire, gli creo una base alimentare sulla quale lavorare, adattandola alle sue esigenze ed ai suoi gusti.

Differenze 2) ALLENAMENTO:

Bikini Agonista; Preparo la tabella  di allenamento che ritengo sia più adatta al momento specifico e in base ai tempi che abbiamo prima di arrivare in gara, programmando la frequenza degli allenamenti e i tempi delle sedute in base alle specifiche necessità tecniche dell’atleta, lavorando molto selettivamente su eventuali difetti da eliminare e sui punti carenti che dovremmo andare a migliorare.

Gli consiglio di provare ad eseguire tutto come da programma… Poi se c’è qualche esigenza personale per cui saremo costretti a modificare qualcosa in corsa, lo faremo insieme.

“Lady Fitness”; Preparo la tabella di allenamento avendo preventivamente cura di andare incontro a quelle che sono le sue esigenze, per quanto riguarda la frequenza e il tempo delle sedute.

Poi gliela sottopongo e la analizziamo insieme, iniziamo ad eseguirla e se vediamo che si può aggiungere o migliorare in qualche modo qualcosa si agisce.

Se invece risulta troppo tassante e quindi siamo costretti ad eliminare qualche serie o esercizio, facciamo sempre in tempo.

Differenze 3) ABITUDINI GENERALI:

Bikini Agonista; Le assegno dei compiti ben precisi , esempio IDRATAZIONE da conteggiare tramite App, bere un  determinato quantitativo di litri d’ACQUA e distribuirli durante le ore concentrando una maggiore quantità nella prima parte della giornata riducendo l’introito verso sera (così da evitare di alzarsi troppe volte durante la notte per urinare e rendere quindi il sonno disturbato).

Eseguire un determinato numero di passi giornalieri (es. minimo 10Mila).

Se possibile anche questi distribuiti  durante tutta la giornata , quindi senza fare sedute continuative di Cardio da 1 ora, al limite molto meglio 2 da 30 ‘ o meglio ancora 3 da 20’.

Per quanto riguarda l’integrazione oltre quella di base per la salute, aggiungo anche degli integratori specifici per la prestazione atletica o che ci aiutino in alcune situazioni particolari.

“LadyFitness”; Le consiglio ugualmente di incrementare il movimento generale extra palestra, per esempio quando possibile andare a fare delle passeggiate all’aperto o qualsiasi altra cosa che crei un aumento del movimento, come alzarsi spesso dalla sedia se si lavora seduti.

Per aumentare l’idratazione, le consiglio di assumere delle tisane e di bere un po’ più acqua durante la giornata, senza darle un quantitativo prestabilito ma solo alcune indicazioni generali.

L’integrazione di base in  questo caso è ridotta al minimo, solo integratori relativi alla buona salute, all’occorrenza e su richiesta si può inserire qualcosa di più specifico.

Naturalmente quelli sopra riportati sono solo esempi, tutti questi concetti andranno poi elaborati e contestualizzati all’interno di ogni preparazione, al fine di renderla SOSTENIBILE.

Per esprimere meglio questo concetto e renderlo più chiaro, faccio un esempio pratico.

Una mia atleta agonista è costretta per lavoro a viaggiare 4 ore ogni giorno con i treni regionali, nel suo caso specifico il problema diventa avere il bagno disponibile durante il tragitto casa/lavoro/casa.

Mi racconta che le toilette sui treni regionali spesso sono guasti e se funzionanti risultano impraticabili per altri motivi  💩🤮  (diciamo che non somigliano a quelli del Grand Hotel Excelsior) .😁

Quindi siamo stati costretti a spostare l’assunzione di Acqua in altri momenti, tutto si può fare… Se si vuole!

Inoltre come sempre ci sono le eccezioni, cioè le “LadyFitness” che malgrado non ambiscono al palco sono disposte, anzi, vogliono fare tutto  il percorso come se dovessero affrontare la competizione, devo essere sincero sul dichiarare che con loro adotto una linea sempre un pochino più soft rispetto alle agoniste , credo che sia giusto così… Visto che i risultati che raggiungeranno saranno comunque eclatanti e loro saranno felici!

E poi chissà… Un domani la voglia di palco potrebbe venire anche a loro. 💪🏽❤

In fondo in fondo siamo tutti un pò bikini.